Anna Maria Castelli e i suoi prossimi concerti…


Com'è profondo il mare Lucio Dalla in jazz Quartet

 

Auditorium Di Vittorio Camera del Lavoro di Milano

Atelier Musicale 2015 – 2016 – 21 novembre, ore 17,30

Dalla in jazz – Com’è profondo il mare

Anna Maria Castelli, voce – Simone Guiducci, chitarra – Fausto Beccalossi, fisarmonica – Achille Succi, clarinetto e sax

Presentare su un palco il mito di Lucio Dalla senza banalizzare l’istrione, senza mortificare il poeta, senza umiliare la straordinaria caratura musicale e, soprattutto, senza ferire lo spirito ingenuo di quest’uomo e artista, è una sfida che richiede audacia, preparazione e senza dubbio un pizzico di saggia pazzia.

Per raccogliere questa sfida Anna Maria Castelli riunisce sapientemente intorno alla sua figura di interprete musicisti di primo piano della scena jazzistica nazionale ed internazionale come il chitarrista Simone Guiducci, il clarinettista Achille Succi ed il fisarmonicista Fausto Beccalossi.

Moltiplicando i rimandi musicali, che vanno dal jazz alla canzone d’autore (quegli stessi che hanno fatto del suo CD dedicato ai cantautori della “scuola genovese” una delle più interessanti produzioni discografiche e che le è valsa l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferitale dal Presidente Giorgio Napolitano per meriti artistici), tra frammenti poetici e teatrali e abbandoni alla grande melodia italiana di cui Dalla rimane uno dei maggiori interpreti e caposcuola al fianco di Domenico Modugno e Gino Paoli,  costruisce ancora una volta un caleidoscopio di  musiche colte e popolari che Lucio, con il suo spirito avventuroso, avrebbe sicuramente apprezzato.

 

bacast-bra

Teatro Piermarini – Matelica (Macerata)

Stagione 2015 – 2016 – 28 novembre, ore 21.00

La meravigliosa avventura del tango

Luis Bacalov, pianoforte – Anna Maria Castelli, voce

Il progetto “La meravigliosa avventura del tango” vede protagonisti il pianista, compositore e Direttore d’Orchestra argentino Luis E. Bacalov, già premio oscar per la colonna sonora del film con Massimo Troisi, Il Postino e Anna Maria Castelli, voce stabile della produzioni tango di Bacalov ma anche protagonista, al fianco di Giorgio Albertazzi, dello spettacolo teatrale “Borges in tango”.

Una breve ma intensa “storia del tango” tracciata attraverso un repertorio straordinario dedicato a grandi autori come Gardel, Villoldo, Discepolo, Piazzolla,  una elegante e raffinata rivisitazione di questi due grandi artisti che, con la loro sensibilità e cifra stilistica, sono riusciti a mantenere intatte e, al tempo stesso, rinnovare, le composizioni che hanno accompagnato intere generazioni di oltre Oceano.

 

bacast-bra

Auditorium al Duomo – Firenze

Ospita la cultura©

3 dicembre, ore 21.00

La meravigliosa avventura del tango

Luis Bacalov, pianoforte – Anna Maria Castelli, voce

Il progetto “La meravigliosa avventura del tango” vede protagonisti il pianista, compositore e Direttore d’Orchestra argentino Luis E. Bacalov, già premio oscar per la colonna sonora del film con Massimo Troisi, Il Postino e Anna Maria Castelli, voce stabile della produzioni tango di Bacalov ma anche protagonista, al fianco di Giorgio Albertazzi, dello spettacolo teatrale “Borges in tango”.

Una breve ma intensa “storia del tango” tracciata attraverso un repertorio straordinario dedicato a grandi autori come Gardel, Villoldo, Discepolo, Piazzolla,  una elegante e raffinata rivisitazione di questi due grandi artisti che, con la loro sensibilità e cifra stilistica, sono riusciti a mantenere intatte e, al tempo stesso, rinnovare, le composizioni che hanno accompagnato intere generazioni di oltre Oceano.

Suoni d'Irlanda duo

Ospita la cultura©

A casa di…Delphine 🙂 a Firenze

20 dicembre, ore 17.00

Suoni d’Irlanda

Anna Maria Castelli, voce – Stefano Corsi, arpa celtica

Quando i Celti per la prima volta misero piede in Irlanda Dana, dea madre d’Irlanda, li accolse cantando l’alfabeto segreto degli alberi e la sua rivelazione d’amore sciolse le corde dell’arpa del bardo Amergin. Suonando insieme all’arco che sfiora le corde, la voce e l’arpa hanno tramandato nel tempo i segreti degli abbellimenti della musica irlandese, i canti che raccontano, fra storia e leggenda, il fascino di una terra che fu abitata dai druidi, dai poeti, dai bardi. E quando, in tempi in cui il possesso di strumenti musicali divenne proibito, fu ancora con la voce che si poté continuare a raccontare della vita, della morte, dell’amore e accompagnare il piede che si muove nella frenesia della danza.

Anna Maria Castelli e Stefano Corsi presentano un percorso intessuto di arie, canzoni e ritmi che evocano le atmosfere struggenti e i ritmi coinvolgenti di quelle storie e di quelle leggende.

Annunci