Anna Maria Castelli, Quartiere latino e Firenze Vocal Ensemble – 27 settembre Misa criolla


 

manifesto-misa-criolla-empoli

 

MARTEDI 27 SETTEMBRE ORE 21.00

 

Si terrà nella suggestiva cornice della Chiesa di S.Stefano ad Empoli  il concerto dedicato ai grandi poeti dell’America latina e la Misa criolla di Ariel Ramirez. I miei compagni di viaggio saranno, ancora una volta, i Quartiere latino (Adriàn Fioramonti, chitarra, Giulio D’Agnello cajon e charango, Stefano Macrillò tiple colombiano, cuatro e quena e Vittorio Fioramonti al contrabbasso) e il Firenze Vocal Ensemble magistralmente diretti dal M° Ennio Clari.

Ecco il programma

manifesto-misa-criolla-empoli-2a

Da non perdere!

Annunci

Anna Maria Castelli allo Stadttheater di Bolzano il 3 dicembre 2013 –


 

 

 

 

theater-aussen-fotooskardariz

 

 

saal-hinten-tiri-fotooskardariz

 

 

Martedi 3 dicembre, alle ore 21:00, allo Stadttheater di Bolzano all’interno del cartellone “La musa leggera”, Anna Maria Castelli presenterà Hop…la leggerezza, un concerto che è anche un viaggio di memoria e di poesia lungo le illusioni, le speranze, l’ironia, i sorrisi, le emozioni dolciamare dell’Italia del dopoguerra riflesse dalle canzoni indimenticabili di Lucio Battisti, Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla, Bruno Lauzi, Enzo Jannacci, Paolo Conte, Sergio Endrigo, Gipo Farassino, Ivano Fossati e naturalmente Giorgio Gaber (a dieci anni dalla scomparsa).

 E proprio Gaber dà il titolo (Hop…la leggerezza) a questo spettacolo di alta caratura, modellato in parole e musica lungo un percorso teatrale tra microcosmi della Leggerezza.

 Anna Maria Castelli, protagonista di splendidi progetti (dalla canzone francese al Jazz, al Tango argentino, interprete straordinaria di Léo Ferré, collaboratrice del Premio Oscar Luis Bacalov) disegna, racconta e canta un itinerario delizioso – storico e attualissimo – con tre strumentisti di valore assoluto: Marco Cremaschini al pianoforte e Thomas Sinigaglia alla fisarmonica, già suoi compagni nella bellissima produzione discografica edita da Maremosso, “Se io ho perso…chi ha vinto?”, ai quali si aggiunge la sensibilità e l’eleganza musicale di Giulio D’Agnello, impegnato alla chitarra e al cajon.