21 FEBBRAIO GABER… DOPO GABER – IL TEATRO CANZONE DI ANNA MARIA CASTELLI CON L’ORIGINALE “SE IO HO PERSO… CHI HA VINTO?”


DOMENICA 21 FEBBRAIO, ORE 17.30

SPAZIO MUSICA DELLA CASA DEL POPOLO “25 APRILE”

VIA BRONZINO 117, FIRENZE

GABER … DOPO GABER

Manifesto 21:2

Per la prima volta a Firenze lo spettacolo originale di Teatro canzone a firma Abner Rossi e Mario Berlinguer

“SE IO HO PERSO… CHI HA VINTO?”

Sulle orme di Giorgio Gaber, ideatore insieme a Sandro Luporini dello straordinario genere Teatro-canzone, Anna Maria Castelli offre uno sguardo al femminile sulle relazioni di coppia, umane e sulla società attuale, fra monologhi e canzoni, senza trascurare emozioni ed ironia.

Anna Maria Castelli, invitata come artista del teatro canzone alla prima edizione del Festival Giorgio Gaber da Dalia Gaberchic, ha rappresentato lo spettacolo in molti teatri italiani fra i quali, per ben dieci giorni consecutivi, il Teatro dei Comici, a Roma

Prenotazione obbligatoria telefonando al 347 3621127  o scrivendo a ospitalacultura@gmail.com

Annunci

Viaggio nella canzone d’autore….Anna Maria Castelli, Adriàn Fioramonti, Thomas Sinigaglia


Piccoli souvenirs del bellissimo viaggio nella canzone d’autore al Teatro Rossini di Lugo lo scorso 28 novembre, accompagnata dalla chitarra di Adriàn Fioramonti e la fisarmonica di Thomas Sinigaglia. Momenti di poesia pura, piccole ed emozionanti cornici per testi di rara bellezza. Buon ascolto a tutti voi

Ritornerai – Bruno Lauzi

Ragazzo mio – Luigi Tenco 

Il bacio sulla bocca – Ivano Fossati

Senza fine – Gino Paoli

Bocca di Rosa – Fabrizio De André

Mi sono innamorato di te – Luigi Tenco

Anna Maria Castelli in concerto al Teatro Rossini di Lugo


teatro-rossini

 

 

Sarà al Teatro Rossini di Lugo che Anna Maria Castelli, accompagnata dal chitarrista argentino Adriàn Fioramonti ed il fisarmonicista Thomas Sinigaglia, presenterà il suo “Viaggio nella canzone d’autore”. All’interno della rassegna “ERF in winter” Anna Maria Castelli renderà omaggio ai grandi cantautori della cosiddetta “scuola genovese”. Un vero e proprio viaggio attraverso canzoni come Bocca di rosa di De André, Via con me di Conte o la bellissima Ritornerai di Bruno Lauzi, un repertorio di una popolarità straordinaria ma, al tempo stesso, reso nuovo grazie all’esecuzione ed interpretazione di colei che ormai viene considerata, a tutti gli effetti, un’interprete raffinata e unica nel suo genere. La teatralità di Anna Maria Castelli infatti, caso unico e straordinario di “cantattrice”, restituisce alla parola il ruolo di protagonista mettendo in luce le sfumature più nascoste  creando nuove suggestioni. Non mancheranno alcuni brani originali, frutto della collaborazione con grandi autori come Alessandro Hellmann e Abner Rossi, che hanno dato vita all’ultimo CD edito da Maremosso “Se io ho perso…chi ha vinto?”.

 

140821-laverdi-bacalov-113

Assassination tango con Anna Maria Castelli, Sergio Staino, Adriàn Fioramonti


Anna Maria e Adrian normale

 

 

images

 

 

giovedi 4 settembre, ore 21,30

all’interno della Limonaia Parco Villa Strozzi

Firenze, Via Pisana 77

La dissidenza all’inizio del terzo millennio Festival

ASSASSINATION TANGO

 

UN RECITAL-CONCERTO DISSACRANTE SUI “LUOGHI COMUNI” DEL TANGO

“Diceva Paolo Conte (quando ancora non era famoso e tentava di infilare qualche frase tra un brano e l’altro dei suoi concerti): “così come la lucertola è il riassunto del coccodrillo, il tango è il riassunto di una intera vita”. Un detto che gira in Sud America e che forse non piace ai maschi argentini aggiunge: “il sogno di ogni marito argentino è che la moglie gli faccia le corna, così da cantare un tango come si deve”. Passioni sempre al limite delle tragedie, delusioni che nessun analista potrà mai curare, tradimenti perversi, uomini puri e donne malvagie, morti premature, coltelli, ma poi anche felicità surreali, stelle che guardano gelose, fontanelle che cantano, aurore meravigliose e nostalgiche campane del paese natio. Tutto l’armamentario del tritume letterario più banale ed ovvio viene raccolto, manipolato, esagerato e rimontato in genere sotto forma di capolavoro poetico e musicale. Questo per me è il tango. Quanto di più lontano dal politically correct, un sottile filo rosso borderline, provocatore, ribelle e dissenziente da ogni regola. Ecco la “dissidenza” del tango: sempre lì, pronto a cadere nel più odioso cattivo gusto dove invece non cade mai (o quasi). Arriva al limite, ti dà un grande brivido e quando sembra di cadere invece vola. Un po’ come ci succede con Puccini: nel momento in cui la romanza vira verso il luogo comune, sdolcinandosi in un terribile “un po’ per celia”, ecco che ti piazza, altissimo e imprevedibile, la zampata geniale del “E un po’ per non morire” con l’acuto straziante che ci conquista. Questo mi piacerebbe raccontare, dall’eccessiva ed irreale gioia de “El dia que me quieras” alla profonda e totale invettiva del “Cambalache”.

                                                                                                                                                           Sergio Staino

I prossimi appuntamenti estivi di Anna Maria Castelli


Amici carissimi, spero di farvi cosa gradita con un riassunto dei prossimi concerti in Italia 🙂 Cliccate qui sotto

http://wp.me/P26OId-5s

Arrivederci!

Anna Maria Castelli in “Napulìa” con Adriàn Fioramonti


Locandina Mediterranea

 

Mercoledi 16 luglio, Festival MEDITERRANEA – giardino del Castello di Calenzano

ore 21.30 – Ingresso libero

Anna Maria Castelli e Adriàn Fioramonti presentano un viaggio nella canzone d’autore napoletana

Napoli, una città. Napoli, un popolo. Napoli, una lingua, un colore, un sapore, a volte acro, a volte amaro, a volte dolce. Molto, troppo spesso questo vero e proprio patrimonio viene ridotto ad un mero “pizza, spaghetti e mandolino” vanificando la fatica che “o paese d’ ‘o sole” quotidianamente esercita per riscattarsi agli occhi del mondo. Con questo mio viaggio non ho voluto fare niente di nuovo né di radicalmente diverso rispetto a chi mi ha preceduta; ho voluto semplicemente raccontare la mia versione dei fatti, che si propone di ricercare una via più autentica e meno “turistico-commerciale”, accompagnando lo spettatore non soltanto nell’ascolto dei brani della tradizione classica come I’te vurria vasà, Uocchie c’arraggiunate, Voce e’ notte o la bellissima ballata del ‘600 O’guarracino, ma anche di brani suggestivi come quelli resi celebri dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare o le composizioni originali di Carlo Faiello, passando da alcune “chicche” di Roberto Murolo, Teresa de Sio e Pino Daniele… senza dimenticare naturalmente i “grandi” Antonio De Curtis, in arte Totò e Edoardo De Filippo. Un viaggio, un racconto, una storia secolare che ha ancora in sé la forza della poetica e della musica di un’unica lingua: quella napoletana.

Dice Anna Maria Castelli: “ho scelto come commentatore e compagno musicale Adriàn Fioramonti, argentino di nascita e italiano d’adozione. L’ho scelto per il suo amore per le radici, per il folklore, per la sua straordinaria sensibilità umana ed artistica.E, forse, con Napulìa ho deciso anche di chiudere un cerchio, una fase della mia vita iniziata ormai tanti anni fa quando mio padre emigrò allontanandomi da quella che considero ancora l’unica terra cui appartengo.”

 

 

Anna Maria Castelli al Carlo Felice di Genova


 

 

 

 

 

31943_genua_theater_carlo_felice

 

Due appuntamenti al Ridotto del Carlo Felice di Genova: Poeti dell’America latina con Adriàn Fioramonti alla chitarra  il 30 giugno e Sous le ciel de Paris, il 1° luglio, con Thomas Sinigaglia alla fisarmonica e Adriàn Fioramonti, un omaggio alla grande icona della canzone francese, Edith Piaf. Due concerti pieni di suggestive atmosfere rese sicuramente ancor più uniche dalla inconfondibile voce di Anna Maria Castelli.

Inizio concerti ore 20:00

 

 

 

 

 

Arcobaleno d’estate – Firenze, Parco Chiesa S.Bartolomeo a Monte Oliveto


images-1

 

 

 

 

 

 

 

http://www.turismo.intoscana.it/site/it/arcobaleno/evento/Arcobaleno-dEstate-alla-Chiesa-di-S.Bartolomeo-a-Monte-Oliveto/

 

Tre brindisi di benvenuto all’estate si terranno nei pomeriggi del 20, 21 e 22 giugno a Firenze, nel Parco della Chiesa di S.Bartolomeo a Monte Oliveto, a pochi passi dalla storica porta di San Frediano e alle spalle di Villa Strozzi. A partire dalle ore 18.00 visita guidata a questo gioiello del 1300 (Patrimonio Unesco) costruito dall’Architetto Michelozzo di Bartolomeo Michelozzi, custode di rare bellezze come Il Cenacolo del Sodoma o l’Assunzione del Passignano.

A seguire concerti e reading di Anna Maria Castelli, Carlos Adriàn Fioramonti, Abner Rossi e il Coro L’Altrocanto diretto dal fondatore dei Whisky Trail, Stefano Corsi (22 nell’adiacente Limonaia di Villa Strozzi).

Programma
20 giugno – ore 18.00 visita guidata
ore 19.00 concerto Anna Maria Castelli e
Carlos Adriàn Fioramonti
Viaggio nella canzone d’autore
Brindisi finale

21 giugno – ore 18.00 visita guidata
ore 19.00 “Lunga vita ai ribelli”
Fra reading e poesia con
Abner Rossi e Anna Maria Castelli
Brindisi finale

22 giugno – ore 19.00 visita guidata
Brindisi e…
tutti alla Limonaia di Villa Strozzi per
il concerto del coro diretto da Stefano Corsi,
L’Altrocanto in “Un canto d’Irlanda”

Nessun biglietto, solo un’offerta libera alla Chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto e le sue meraviglie.

Per informazioni o istruzioni su come arrivare scriveteci a : sanbartolomeomonteoliveto@gmail.com

 

images

Cortile del Museo del Bargello – Anna Maria Castelli in concerto


Estate al Bargello 2014

DUE CONCERTI ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE

MUSEO DEL BARGELLO, FIRENZE

 

Palazzo del Bargello Firenze

 

MARTEDI 17 GIUGNO 2014, ORE 21.00

            

Celtica Boxoffice

concerto per arpa, armonica e voce

L’arpa celtica e la voce sono gli strumenti che hanno dato inizio alla tradizione musicale irlandese. Fu infatti con l’arpa che Amergin, il primo bardo irlandese, compose il suo canto, quando per la prima volta i Celti misero piede sulla terra d’Irlanda. Dana, dea dei Tuatha de Danann, li aveva accolti cantando l’alfabeto segreto degli alberi e la sua rivelazione d’amore sciolse le corde dell’arpa. Ed è con la voce che si tramandano da tempi immemorabili i segreti degli abbellimenti della musica irlandese, i canti che fra storia e leggenda raccontano il fascino di una terra che fu abitata dai druidi, dai poeti, dai bardi. E quando, in tempi che videro proibire perfino il possesso di strumenti musicali, fu grazie alla voce, alla mouth music, che si poté raccontare ancora della vita, della morte, dell’amore e  accompagnare il piede che si muove nella frenesia della danza.

Anna Maria Castelli e Stefano Corsi presentano un percorso intessuto di arie, canzoni e ritmi che evocano le atmosfere struggenti e i ritmi coinvolgenti che hanno accompagnato quelle storie e quelle leggende.

 

GIOVEDI 19 GIUGNO 2014, ORE 21.00

 

ANNA MARIA CASTELLI E CARLOS ÀDRIAN FIORAMONTI

TANGO

 

Anna Maria e Adrian

 

                  

Un viaggio all’interno del tango d’autore magicamente interpretato dalla voce di Anna Maria Castelli,  da anni protagonista al  fianco del Premio Oscar Luis Bacalov de “La meravigliosa avventura del tango”, accompagnata da uno dei più importanti e raffinati chitarristi argentini,  Carlos Adriàn Fioramonti, sensibile interprete di questo straordinario genere. Insieme questi due artisti, grazie anche al loro background jazz, riescono a dare un’impronta nuova e, al tempo stesso, tradizionale a brani famosi di Gardel e Piazzolla con qualche incursione nel repertorio di Mercedes Sosa.

PREVENDITE

http://www.boxol.it

Celtica
http://www.boxol.it/Toscana/IT/Toscana-Dettaglio-Evento.aspx?E=99584

Tango
http://www.boxol.it/Toscana/IT/Toscana-Dettaglio-Evento.aspx?E=99588

 

 

 

Anna Maria Castelli recita Léo Ferré: La solitudine


Un estratto dal mio récital Fleurs d’amour et d’anarchie, omaggio a Léo Ferré, registrato in occasione della prima edizione del Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber alla Cittadella del Carnevale di Viareggio nell’ormai lontano luglio del 2004

castelli-ferre