Anna Maria Castelli in “Sous le ciel de Paris – Omaggio a Edith Piaf”


 

 

Giovedi 7 maggio, ore 21.00

2015_locandina Donne In-Canto

 

Sous le ciel de Paris – Omaggio a Edith Piaf

Anna Maria Castelli, Adriàn Fioramonti, Christian Riganelli

All’interno della Rassegna “Donne In-Canto” al  Centro Giovanile Don Bosco (Fraz.Ravello) a Parabiago, il fantastico mondo della grande icona francese, Edith Giovanna Gassion, alias Piaf evocato attraverso un repertorio ormai patrimonio della memoria collettiva di tutti noi come Milord, Padam Padam, Non, je ne regrette rien, per citarne alcuni, arrangiati per la voce di Anna Maria Castelli. Al suo fianco il chitarrista Adriàn Fioramonti ed il fisarmonicista Christian Riganelli

 

Venerdi 8 maggio, ore 21.00

SAN BARNABA   X GIORNATE LUIS BACALOV ANNA MARIA CASTELLI

La meravigliosa avventura del tango

Anna Maria Castelli, Luis Bacalov

All’interno della rassegna “Note di Franciacorta”, nella Sala Guido Berlucchi a Borgonato di Corte Franca, i due artisti celebrano il loro decimo anno di collaborazione ad un progetto che riesce ancora oggi a rivisitare con grande freschezza il tango, da Gardel a Piazzolla, da Discepolo a Manzi senza dimenticare certo le grandi composizioni originali e le originali trascrizioni del Premio Oscar Luis Bacalov

Annunci

Sergio Staino, Anna Maria Castelli e Adriàn Fioramonti in Assassination tango



Locandina Assassination tango Staino

Al Teatro Piermarini di Matelica il prossimo 21 febbraio, alle ore 21.15, con Sergio Staino e Adriàn Fioramonti parleremo un po’ di tango. Staino disegnerà con i suoi racconti la poetica e le “letras de tango” affidando all’interpretazione della mia voce e alla chitarra di Adriàn il compito di trasportarvi nelle atmosfere di questo straordinario mondo.

 

matelica

Teatro Piermarini, Matelica

 

 

 

Piccole scoperte…..


140821-laverdi-bacalov-113

 

Oggi ricercando il link di un mio vecchio video ho scoperto con grande sorpresa una bellissima playlist contenente 110 miei video. Un collage di una parte della mia vita artistica che, confesso, mi ha emozionata. Credo sia stato frutto di una mera operazione automatica fatta da youtube. Comunque sia danno davvero il senso della mia passione autentica per ciò che faccio, per la mia voglia di cambiare sempre repertori e sperimentarmi in cose nuove. Forse rappresenta quella cosa chiamata “maturità artistica”!

Cortile del Museo del Bargello – Anna Maria Castelli in concerto


Estate al Bargello 2014

DUE CONCERTI ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE

MUSEO DEL BARGELLO, FIRENZE

 

Palazzo del Bargello Firenze

 

MARTEDI 17 GIUGNO 2014, ORE 21.00

            

Celtica Boxoffice

concerto per arpa, armonica e voce

L’arpa celtica e la voce sono gli strumenti che hanno dato inizio alla tradizione musicale irlandese. Fu infatti con l’arpa che Amergin, il primo bardo irlandese, compose il suo canto, quando per la prima volta i Celti misero piede sulla terra d’Irlanda. Dana, dea dei Tuatha de Danann, li aveva accolti cantando l’alfabeto segreto degli alberi e la sua rivelazione d’amore sciolse le corde dell’arpa. Ed è con la voce che si tramandano da tempi immemorabili i segreti degli abbellimenti della musica irlandese, i canti che fra storia e leggenda raccontano il fascino di una terra che fu abitata dai druidi, dai poeti, dai bardi. E quando, in tempi che videro proibire perfino il possesso di strumenti musicali, fu grazie alla voce, alla mouth music, che si poté raccontare ancora della vita, della morte, dell’amore e  accompagnare il piede che si muove nella frenesia della danza.

Anna Maria Castelli e Stefano Corsi presentano un percorso intessuto di arie, canzoni e ritmi che evocano le atmosfere struggenti e i ritmi coinvolgenti che hanno accompagnato quelle storie e quelle leggende.

 

GIOVEDI 19 GIUGNO 2014, ORE 21.00

 

ANNA MARIA CASTELLI E CARLOS ÀDRIAN FIORAMONTI

TANGO

 

Anna Maria e Adrian

 

                  

Un viaggio all’interno del tango d’autore magicamente interpretato dalla voce di Anna Maria Castelli,  da anni protagonista al  fianco del Premio Oscar Luis Bacalov de “La meravigliosa avventura del tango”, accompagnata da uno dei più importanti e raffinati chitarristi argentini,  Carlos Adriàn Fioramonti, sensibile interprete di questo straordinario genere. Insieme questi due artisti, grazie anche al loro background jazz, riescono a dare un’impronta nuova e, al tempo stesso, tradizionale a brani famosi di Gardel e Piazzolla con qualche incursione nel repertorio di Mercedes Sosa.

PREVENDITE

http://www.boxol.it

Celtica
http://www.boxol.it/Toscana/IT/Toscana-Dettaglio-Evento.aspx?E=99584

Tango
http://www.boxol.it/Toscana/IT/Toscana-Dettaglio-Evento.aspx?E=99588

 

 

 

Anna Maria Castelli recita Léo Ferré: La solitudine


Un estratto dal mio récital Fleurs d’amour et d’anarchie, omaggio a Léo Ferré, registrato in occasione della prima edizione del Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber alla Cittadella del Carnevale di Viareggio nell’ormai lontano luglio del 2004

castelli-ferre

 

 

Anna Maria Castelli – Masterclass permanenti e lezioni individuali a Firenze: Canto jazz e interpretazione


Foto4

NEL CUORE DELLA SPLENDIDA FIRENZE ANNA MARIA CASTELLI ORGANIZZA MASTERCLASS E LEZIONI INDIVIDUALI DI

CANTO JAZZ E INTERPRETAZIONE

La Cantattrice Anna Maria Castelli, una delle migliori interpreti del panorama nazionale con al suo attivo collaborazioni importanti come quella con il Premio Oscar Luis Bacalov, Giorgio Albertazzi, Omero Antonutti, Giorgio Gaslini, Renato Sellani, Gianni Coscia, solo per citarne alcuni organizza masterclass permanenti e lezioni individuali a Firenze di canto jazz e interpretazione.

I corsi si terranno in uno splendido complesso monastico, a soli 10 minuti dal Ponte Vecchio con le seguenti formule:

Masterclass

weekend  (12 ore complessive) o, in alternativa, una sola giornata (8 ore)

Lezioni individuali

Su appuntamento (75 minuti)

_____________________

Grazie alla sua pluriennale esperienza in vari ambiti musicali che va dal tango al jazz, dalla canzone francese a quella d’autore unita all’utilizzo della recitazione,  Anna Maria Castelli è in grado di svolgere sia funzioni di formatrice che di personal vocal coach, tutor, counselor.

Per informazioni: Paola Landi 339 6538912  – paolalandi33@gmail.com

BIOGRAFIA SINTETICA DELL’ARTISTA

Nata a Milano, di origini napoletane e vissuta per molto tempo in Svizzera, inizia a cantare giovanissima. La sua attività artistica è molto intensa, soprattutto all’estero. Uno dei più prestigiosi festival internazionali, il Montreux Jazz Festival che l’ha invitata per due edizioni consecutive, l’ha considerata una fra le prime cinque 5 voci al mondo. Ricercatrice curiosa, alterna al suo interesse per il jazz, il tango, la canzone d’autore, il teatro, il teatro musicale del quale è considerata una delle maggiori interpreti europee.

Nel jazz ha collaborato con Giorgio Gaslini, Gianni Coscia, Renato Sellani, Simone Guiducci, Kyle Gregory, Stefania Tallini, Salvatore Maiore. Interessata alle avanguardie musicali è stata la protagonista impegnata in un progetto di musica elettronica con alcuni ricercatori del Dipartimento di Musicologia dell’Università di Helsinki.

Nel 2002 è la protagonista, a Vilnius e Kaunas, della prima mondiale assoluta de “L’Opéra du Pauvre“, opera inedita composta per sola voce cantante e recitante, orchestra sinfonica e coro dal grande poeta, compositore e chansonnier francese Léo Ferré, con la Lithuanian State Symphony Orchestra diretta dal M° Massimo Lambertini.

Sempre nel 2002 vince il Premio Musica Europa con “Opéra Tango” con il Gruppo del bandoneonista uruguayo Hector Ulises Passerella. Nel 2005 diventa la protagonista del progetto tuttora in distribuzione “La meravigliosa avventura del tango” al fianco del Premio Oscar Luis Bacalov.

Ha partecipato, come protagonista, allo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Giorgio Albertazzi dal titolo “Borges in Tango” (dedicato ai testi poetici di Borges e alle musica di Piazzolla). Sempre in teatro al fianco di Omero Antonutti (attore cinematografico di grande spessore, protagonista dello splendido film dei Taviani, Padre padrone) con “Tu non eri che la notte….two years later” e “Religioni contro” e al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Il Rossetti di Trieste, in un songspiel scritto dal musicologo Gianni Gori che l’ha vista protagonista al fianco dell’attore Mario Valdemarin.

Valente attrice oltre che cantante, nel luglio 2004 viene invitata come artista del genere Teatro Canzone alla prima edizione del Festival “Giorgio Gaber” alla Cittadella del Carnevale di Viareggio. Da allora è protagonista di vari spettacoli dedicati a questo grande autore, fra i quali l’originale “Se io ho perso…chi ha vinto?”, a firma Abner Rossi-Mario Berlinguer e, in occasione del decennale della scomparsa “Hop…la leggerezza: Gaber…dopo Gaber”.

Oltre al Premio Musica Europa riceve nel 2003 il Premio Antigone, 2007 Premio Portovenere Donna, premio prestigioso consegnato nelle edizioni precedenti a donne come Margherita Hack, Franca Valeri, Paola Gassman, Rita Levi Montalcini, Dacia Maraini. Nel 2008 viene insignita dal Presidente Giorgio Napolitano “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “ per meriti artistici e nel 2010 riceve insieme a Luis Bacalov il premio Ignacio Corsini.

Intensa la sua attività concertistica all’estero con all’attivo oltre 40 Nazioni. Con il progetto “Sous le ciel de Paris – Omaggio a Edith Piaf” è stata ospite della Novosibirsk Chamber Orchestra nel 2011 e nel 2012 ha iniziato un’intensa attività concertistica, sempre in Siberia, con I Virtuosi di Krasnoyarsk.

Ampia la sua discografia: Something to remember (con Gianni Coscia e Renato Sellani) uscito per la prestigiosa e classica etichetta Fonè di Giulio Cesare Ricci, (ristampato nel 2012 in edizione limitata 24kGold e in vinile) “Singing Modugno”, “Fiori d’Amore e d’Anarchia”, “C’est toujours la même chanson” dedicato ai cantautori della “scuola genovese”, “Mare di mezzo – Mediterraneo”, (R)esistere realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Musicologia dell’Università di Helsinki, “Se io ho perso…chi ha vinto?” per l’etichetta “Maremosso Edizioni.

Attualmente, affiancata dal chitarrista Simone Guiducci e dal clarinettista e sassofonista Achille Succi, sta presentando il suo nuovo progetto “Com’è profondo il mare -Lucio Dalla in jazz”.

Anna Maria Castelli intervistata da Blu Radio Veneto


Una bellissima intervista ad alto tasso di umanità! Ringrazio Gilles Facchinelli per questa splendida opportunità perchè ci sono interviste e interviste e questa resterà nella mia memoria e nel mio cuore per molto tempo.

Ascolta qualche passaggio cliccando qui

 

Anna Maria Castelli - Vilnius 2008

Anna Maria Castelli – Vilnius 2008

 

Le master class di Anna Maria Castelli “La voce umana”


Ecco una delle master class che più adoro fare. Leggetela se avete interesse o anche solo se avete voglia di comunicarla a chi vorrebbe o potrebbe parteciparvi. E’ molto interessante ed è rivolta soprattutto a coloro che, come me, intendono la voce non solo come “emissione vocale” ma come una comunicazione più profonda e completa attraverso tutto il proprio corpo e la propria esperienza umana e artistica.

Grazie per il sostegno 🙂

 

LA VOCE “UMANA

 

Voce, corpo, movimento, gesto

 

 

Rivolto a tutti i cantanti (di qualsiasi genere musicale) per esplorare, approfondire ed avvicinarsi ad un modo nuovo e più completo di cantare

 

 

Obiettivi del corso ed esercitazioni pratiche

 

L’obiettivo del corso è quello di individuare le proprie capacità (vocali e corporee) ed i propri limiti, iniziando un percorso di approfondimento e consapevolezza al fine di utilizzare al meglio tutte le proprie risorse mettendole al servizio della propria vocazione. Al fine di una migliore pianificazione del lavoro da svolgere, è auspicabile dividere il corso in due parti: una dedicata solo all’utilizzo della voce (e l’utilizzo di tecniche ad essa correlate); l’altra dedicata invece alla consapevolezza corporea e al suo impiego

 

 

PARTE VOCALE

 

a) Educazione all’ascolto di sé

 

b) Individuazione delle proprie lacune (vocali, interpretative)

 

c) Individuazione della propria tessitura e utilizzo delle tonalità più congeniali ad essa

 

d) Controllo e gestione dell’espressione vocale (dal ff al pp, dal cantato al recitato)

 

e) Corretta espressione verbale e vocale del testo

 

f) Apprendimento delle tecniche per l’individuazione delle tonalità più indicate per il proprio repertorio

 

g) Costruzione del repertorio

 

h) Sviluppo del senso di sintonia con l’accompagnatore

 

 

PARTE CORPOREA

 

a) Acquisizione della consapevolezza del proprio corpo e dei suoi movimenti attraverso l’osservazione del movimento in scena (riprese video)

 

b) Lettura del linguaggio del corpo: quello che le parole non dicono

 

c) Utilizzo del linguaggio del corpo: quando le parole non bastano

 

d) Ricerca e costruzione del proprio stile e della propria presenza scenica attraverso l’acquisizione di capacità di identificazione nel personaggio e nel testo da interpretare

 

e) Acquisizione di una maggiore consapevolezza dei propri limiti al fine di utilizzarli come risorse e delle proprie peculiarità al fine di esprimere al meglio le proprie potenzialità

 

f) Utilizzo di alcune tecniche di drammatizzazione

 

g) Utilizzo di tecniche di bioenergetica tese a ricercare i blocchi corporei che ostacolano l’espressività vocale

 

DURATA DEL CORSO

 

La durata ideale è di 30 ore ma, trattandosi di un progetto modulare, si può articolare anche in un week end completo (arrivo al venerdi pomeriggio fino alla domenica pomeriggio) per un totale di circa 15 ore di lavoro

 

 

 

Anna Maria Castelli alla rassegna “Musica e arte sacra a Verona” – 19 aprile 2012


 

Cliccando troverete l’appuntamento del 19 aprile con I Virtuosi Italiani, Anna Maria Castelli alla voce,  Thomas Sinigaglia alla fisarmonica e Simone Guiducci alla chitarra. Ecco il comunicato.

Dopo il grande successo riscosso in Sala Maffeiana nel 2009, I Virtuosi italiani hanno deciso di ospitare nuovamente nel loro prestigioso cartellone, dedicato alla musica e all’arte sacra, “Sous le ciel de Paris – Omaggio a Edith Piaf”.

Ancora una volta le note dei brani più significativi del repertorio di Edith Piaf , abilmente eseguite dall’Ensemble e dalla voce straordinariamente  virtuosa di Anna Maria Castelli, accompagneranno l’ascoltatore in una Parigi intensa e suggestiva.

Un appuntamento da non mancare.