Anna Maria Castelli canta Modugno al Festival “Musica in collina” di Lapedona


cropped-prev6.jpg

Grandissimo successo di pubblico giovedi 9 agosto 2018 alla presentazione del nuovo CD di Anna Maria Castelli, Cosa sono le nuvole, omaggio a Domenico Modugno. A distanza di 20 anni dalla sua precedente produzione discografica, Singing Modugno, questa straordinaria interprete torna a rivisitare il repertorio di uno dei padri della canzone italiana. Un disco che risente della maturità artistica della Castelli ma anche  delle influenze dei territori musicali esplorati  da ognuno dei componenti il gruppo come il  jazz, il tango, la musica latinoamericana, il teatro canzone, uniti ad uno spiccato senso estetico ispirato ad una grande eleganza e sobrietà che creano atmosfere uniche ed originali. Ancora una volta al suo fianco tre musicisti straordinari: Adriàn Fioramonti alla chitarra, Thomas Sinigaglia alla fisarmonica e il batterista Stefano Rapicavoli, uno dei protagonisti della prima produzione discografica.

Il Sagrato della chiesa dei Santi Pietro e Lorenzo di Lapedona come cornice, un ospite d’eccezione come il M° Walter Daga, violinista de I solisti veneti, un’altra violinista d’eccezione, Sybille Karadar che da anni sostiene il festival con la sua preziosa presenza organizzativa, tantissimi fan affezionati che non perdono un appuntamento, un sindaco “illuminato” e tanti, tanti volontari che collaborano a rendere straordinariamente umano questo festival che, alla fine del concerto, continua la sua festa nella piazza adiacente con la degustazione dei prodotti tipici di Lapedona e del suo territorio.

Grazie, Modugno non poteva trovare accoglienza migliore.

Annunci

Meraviglioso – Anna Maria Castelli canta Domenico Modugno


Nel 1998 la mia prima produzione discografica dedicata a Mimmo, Singing Modugno. Tanti anni di concerti in Italia e nel mondo e la preziosa partecipazione al Montreux Jazz Festival. A distanza di 20 anni, in un clima decisamente più maturo, con uno dei miei vecchi compagni di viaggio, il batterista Stefano Rapicavoli che all’epoca aveva affiancato Stefano De Bonis negli arrangiamenti, abbiamo deciso di ripercorrere alcuni dei brani più significativi di uno dei padri della canzone italiana, dando spazio anche a brani meno noti, non ultimo “Cosa sono le nuvole”, scritto da Pier Paolo Pasolini e musicato da Domenico Modugno per il corto “Capriccio all’italiana”. Al mio fianco i miei due compagni di viaggio che da anni condividono con me ogni nuova avventura musicale, il chitarrista argentino Adriàn Fioramonti ed il talentuoso fisarmonicista Thomas Sinigaglia.

Insieme abbiamo dato vita a questo CD per me straordinariamente rappresentativo di ciò che volevo intendere e comunicare e di questo devo ringraziare Modugno, i suoi testi poetici talvolta sottovalutati a favore delle sue magnifiche interpretazioni melodiche e agli arrangiamenti di questi musicisti che hanno vestito elegantemente questa mia nuova creatura.

Ecco “Meraviglioso”, brano d’apertura del CD registrato allo studio Jambona Lab che ringrazio sentitamente per aver sensibilmente colto l’essenzialità della nostra strumentazione sottolineandone i colori. Grazie anche alla Azzurra Music, partner disponibile ed attento

Anna Maria Castelli canta Modugno


Venerdi 4 maggio, ore 21.30 – Sala Vanni, Piazza del Carmine, Firenze

COSA SONO LE NUVOLE, omaggio a Domenico Modugno

ANNA MARIA CASTELLI, voce

ADRIÀN FIORAMONTI, chitarra

THOMAS SINIGAGLIA, fisarmonica

STEFANO RAPICAVOLI, batteria

Era l’anno 1998 quando Anna Maria Castelli e Stefano Rapicavoli incisero “Singing Modugno”, omaggio discografico a Domenico Modugno, uno dei padri della canzone italiana. Chissà cosa avrebbe pensato Mimmo ascoltando i suoi brani completamente rivisitati da musicisti dell’area jazz di allora con versatilità, ironia e, talvolta, un po’ di arroganza.

I concerti di oltre 5 anni in Italia e all’estero, compreso il prestigioso Montreux Jazz Festival, dimostrarono che la grandezza dei brani di Modugno andava ben aldilà degli arrangiamenti scelti e in ogni concerto la forza interpretativa di Anna Maria Castelli  riusciva ad imporre con grande maestria ed eleganza la sua rivisitazione.

Oggi a distanza di vent’anni, con il compagno di viaggio di allora a cui si sono aggiunti due preziosi musicisti come Adriàn Fioramonti, talentuoso chitarrista argentino ed il virtuoso fisarmonicista Thomas Sinigaglia, nasce “Cosa sono le nuvole”, la nuova produzione discografica che in un clima decisamente nuovo affronta gli intramontabili Dio come ti amo, Vecchio frack, Tu sì na cosa grande, Meraviglioso senza dimenticare la ormai celeberrima “Nel blu dipinto di blu”o vere e proprie perle come Lu minaturi e Cosa sono le nuvole, nato dalla penna di Pier Paolo Pasolini, colonna sonora dell’ultimo film con Totò, Capriccio all’italiana.

Il risultato è una versione raffinata, essenziale, decisamente più acustica e mediterranea dove ogni protagonista del disco apporta il proprio patrimonio musicale e quello insito nel proprio strumento, dal tango alla canzone latinoamericana, dalla canzone francese al “Teatro canzone”, dal jazz alle sonorità della tradizione popolare italiana.

Info e prenotazioni 333 7011699

Cosa sono le nuvole 3Dhttps://www.facebook.com/events/1096544183860360/

 

cropped-prev6.jpg

Anna Maria Castelli in concerto – Venerdi 10 marzo, ore 21.00


 

Venerdi 10 marzo, ore 21.00

Circolo Ricreativo Culturale 25 Aprile, Via Bronzino 117, Firenze

Anna Maria Castelli, voce

Adriàn Fioramonti, chitarra

in

Mille voci di donna

 

Anna Maria Castelli, cantattrice, insignita dal Presidente Napolitano dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per meriti artistici e premiata con il prestigioso premio Portovenere donna; artista poliedrica, da anni dedica gran parte della sua ricerca al variegato mondo femminile: Edith Piaf, Mercedes Sosa, Violeta Parra, le poetesse Gabriela Mistral e Alfonsina Storni, autrici ed interpreti dalle mille sfumature che la Castelli riesce sempre a cogliere con sensibilità ed attenzione, amplificandole e trasportando la loro poetica fra il pubblico.

Venerdi sarà il chitarrista argentino Adriàn Fioramonti, suo compagno di viaggio ormai da anni, a creare la cornice sonora e le atmosfere dei brani scelti per questo concerto. Non mancheranno Malena, la Milonga de l’anunciacion tratta dall’operita di Piazzolla della Maria de Buenos Aires ma anche Alfonsina y el mar e Gracias a la vida, Yo vengo a ofrecer mi corazòn, Piaf e tanto altro ancora.

Ingresso: € 10,00

Info/prenotazioni 347 3621127 – 339 6538912

 

Anna Maria Castelli in concerto a Chicago


guatemala

 5 marzo 2017

Anna Maria Castelli, voce e Thomas Sinigaglia, fisarmonica in

Viaggio nella canzone d’autore

 

navypier

 

Il prossimo 5 marzo Anna Maria Castelli ed il suo “Viaggio nella canzone d’autore”  sarà al Navy Pier, a Chicago al Festival  “Neighborhoods of the World”.

Una nuova tappa artistica ed emotiva tutta da vivere.

Concerto per il giorno della memoria: E come potevamo noi cantare


p1140476

Giornata della memoria

E come potevamo noi cantare?

Anna Maria Castelli, letture e canto

Thomas Sinigaglia, fisarmonica – Adriàn Fioramonti, chitarra

MARTEDI 24 GENNAIO, ORE 21.00

Kilometrozero – Circolo Ricreativo culturale 25 aprile – Via Bronzino 117 – Firenze

Apericena ore 19.30

Concerto ore 21.00

Ingresso: apericena + concerto € 15,00

concerto € 10,00

– – – – – – – –

GIOVEDI 26 GENNAIO, ORE 21.15

Teatro Alfieri – Sala Pastrone – Via Al Teatro, 2 – Asti

Anna Maria Castelli offre il suo personale omaggio ad uno degli eventi più tragici che hanno segnato e segnano tuttora la storia del mondo intero. Per farlo ha scelto i testi di uno dei testimoni più rappresentativi, Primo Levi, affiancato dal grande poeta Salvatore Quasimodo, non dimenticando però di dedicare alla musica ampio spazio, quello spazio negato e sostituito da un silenzio muto dal quale solo le grida di dolore potevano innalzarsi.

Musiche e testi che contengono le voci di denuncia della banalità di un male programmato ma anche voci che evocano un mondo nuovo, un mondo liberato. A Pietà l’è morta, Auschwitz, Quei briganti neri, si aggiungono nuove voci, quasi a comporne una unica, corale piena di speranza e d’amore come quella di  Leonard Cohen con la sua Dance me to the end of love, o il Cantico dei Cantici di Milly, il canto tradizionale di Jerusalem of gold insieme alla struggente ninna nanna Cinquecento catenelle d’oro.

Un mondo quasi onirico reso possibile dalle atmosfere evocative create dalla voce di Anna Maria Castelli, dalla fisarmonica di Thomas Sinigaglia e dalla chitarra di Adriàn Fioramonti, atmosfere che vi prenderanno per mano accompagnandovi nel ricordo della memoria e del cuore, permettendo anche a chi non ne è stato diretto testimone di raccogliersi intorno a tutte quelle voci spente, a tutte le vite ignobilmente spezzate, in un unico, grande abbraccio.

 

Anna Maria Castelli in concerto: Portraits, ritratti di donne note degne di nota


IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE

“RITRATTI IN MUSICA”

LUNEDI 16 GENNAIO, ORE 21,00, TEATRO PUCCINI, FIRENZE

GIOVEDI 19 GENNAIO, ORE 21,00, TEATRO DELLE ARTI, LASTRA A SIGNA

 

foto-tutte-scena-portraits2

  NASHIRA PROJECT

Anna Maria Castelli, voce

Alda Dalle Lucche saxofono

Susanna Bertuccioli Arpa

Elida Pali Violoncello

Portraits Ritratti di donne note degne di nota

Germaine Tailleferre , Cathy Berberian, Violeta Parra, Gabriella Bartolomei,                  Malala Yousafzai

 

Testi di Marco Vichi – Musiche di Massimo Buffetti

Composizioni di

G. TAILLEFERRE  LENTO – V. PARRA –  VILLA LOBOS – G. BARTOLOMEI – M.BUFFETTI
Questa produzione della Scuola di Musica di Fiesole, nasce dalla volontà di un gruppo di artisti che, unendo le proprie sensibilità, ha deciso di ritrarre in parole e musica, rispettivamente di Marco Vichi e Massimo Buffetti, le figure di cinque donne straordinarie: Germaine Tailleferre, Cathy Berberian, Violeta Parra, Gabriella Bartolomei e Malala Yousafzai.

L’esecuzione del progetto è stato affidato a quattro artiste altrettanto straordinarie: la cantattrice Anna Maria Castelli, voce recitante e canto, Susanna Bertuccioli, arpa, Alda Dalle Lucche, saxofono, Elida Pali, violoncello

Ne scaturisce un emozionante quadro d’insieme dedicato al valore dei personaggi ritratti e alle difficoltà da tutte loro affrontate per poter arrivare ad esprimersi in libertà.

Il concerto andrà in prima nazionale al Teatro Puccini di Firenze il prossimo lunedi 16 gennaio alle ore 21.00 e, in replica, al Teatro delle Arti di Signa giovedi 19 gennaio, sempre alle 21.00

BIGLIETTI
Posto unico numerato € 10,00
Riduzione € 7,00 (abbonati delle stagioni teatrali di Teatro Puccini, Teatro delle Arti, Teatro Off106, Teatro Fonderia Leopolda e soci Associazione Piccola Compagnia Instabile, allievi Scuola di Musica di Fiesole)
I biglietti sono in vendita nel Circuito Regionale Box Office

19 giugno – Estate Regina – Debutta “Nashira Project”!


Locandina Estate Regina

 

E’ nel suggestivo spazio della Sala Regina delle Terme Tettuccio, a Montecatini Terme, che debutterà il prossimo 19 giugno il Nashira Project  in”Portraits: ritratti di donne note degne di nota”,  nato dalla volontà di un gruppo di artisti che, unendo le proprie sensibilità, ha deciso di rendere omaggio a cinque donne straordinarie: Germaine Tailleferre, Violeta Parra, Cathy Berberian, Gabriella Bartolomei, Malala Yousafzai.

Ecco quindi che, attraverso  testi e musiche originali scritte da Marco Vichi e dal compositore Massimo Buffetti  (senza dimenticare alcune piccole “chicche” composte dalle autrici stesse) e  la personalità di quattro interpreti come Anna Maria Castelli, voce recitante e canto, Alda Dalle Lucche, al saxofono, Susanna Bertuccioli all’arpa e, al violoncello, Elida Pali,  ritrovano nuovo spazio e respiro.

Per celebrare questo bellissimo universo sonoro  abbiamo scelto un nome che potesse essere all’altezza di ciò che volevamo rappresentare,  Nashira, una meravigliosa stella della costellazione del Capricorno

Anna Maria Castelli e Quartiere latino in “La Misa Criolla di Ariel Ramirez e i poeti dell’America latina”


15 maggio, ore 18.00 – Limonaia Villa Strozzi, Firenze

Concerto Natale 2014 - Pergola

 

Quartiere latino nasce dall’amore e dalla passione dei componenti per l’America latina e i suoi grandi interpreti e compositori. il chitarrista argentino Carlos Adriàn Fioramonti, raffinato e versatile musicista proveniente dal Jazz e dal Tango Argentino; il polistrumentista Giulio D’Agnello, docente e studioso di Musica Etnica; Stefano Macrillò, polistrumentista, appassionato da sempre alla cultura ispanoamaricana sia musicale che letteraria; il giovanissimo, talentuoso Vittorio FIoramonti, contrabbassista eclettico e disposto ad esplorare tutti i territori musicali, non ultimo quello latinoamericano dove affondano le sue origini.
Dall’incontro con la cantattrice Anna Maria Castelli nasce una proficua e duratura collaborazione che ha portato alla nascita del progetto Poeti dell’America latina, uno straordinario viaggio che percorre l’intero continente dalla Nueva Trova Cubana, con i suoi esponenti più rappresentativi, Silvio Rodriguez e Pablo Milanès, dal Joropo suonato con il cuatro venezolano al tiple colombiano e al charango degli altipiani andini, dalle stupende canzoni di Violeta Parra, che il pubblico italiano conobbe e apprezzò grazie agli Inti-Illimani, alla zamba argentina, alle musiche di Ariel Ramirez, alle interpretazioni di Mercedes Sosa.
Inevitabile l’incontro con la bellissima Misa criolla di Ariel Ramirez.
Sul palco per questo suggestivo viaggio, insieme ai Quartiere latino e Anna Maria Castelli il Firenze Vocal Ensemble, diretto dal M° Ennio Clari

Per chi non conoscesse la Misa criolla, è un’opera musicale per solista, coro e gruppo che utilizza gli strumenti musicali tradizionali propri del continente latinoamericano tra i quali quelli dei nativi. Di ispirazione religiosa e folcloristica, fu composta ed incisa nel 1964.
Ramirez musicò la traduzione ufficiale in lingua spagnola, approvata dalla Commissione Liturgica per l’America Latina, del testo delle preghiere che compongono la messa, traduzione nata nell’ottica della nuova riforma liturgica costituita dal Concilio Vaticano II.
L’opera è costituita da una fusione tra il genere classico e popolare e ci consegna uno stile unico. Essa integra in sé la perfetta coniugazione, nel reciproco rispetto di due mondi.
L’opera è stata interpretata da artisti di tutto il mondo tra i quali José Carreras e Mercedes Sosa (Grammy latino)

Ingresso: € 10,00 – Info e prenotazioni
347 3621127 oppure ospitalacultura@gmail.com

21 FEBBRAIO GABER… DOPO GABER – IL TEATRO CANZONE DI ANNA MARIA CASTELLI CON L’ORIGINALE “SE IO HO PERSO… CHI HA VINTO?”


DOMENICA 21 FEBBRAIO, ORE 17.30

SPAZIO MUSICA DELLA CASA DEL POPOLO “25 APRILE”

VIA BRONZINO 117, FIRENZE

GABER … DOPO GABER

Manifesto 21:2

Per la prima volta a Firenze lo spettacolo originale di Teatro canzone a firma Abner Rossi e Mario Berlinguer

“SE IO HO PERSO… CHI HA VINTO?”

Sulle orme di Giorgio Gaber, ideatore insieme a Sandro Luporini dello straordinario genere Teatro-canzone, Anna Maria Castelli offre uno sguardo al femminile sulle relazioni di coppia, umane e sulla società attuale, fra monologhi e canzoni, senza trascurare emozioni ed ironia.

Anna Maria Castelli, invitata come artista del teatro canzone alla prima edizione del Festival Giorgio Gaber da Dalia Gaberchic, ha rappresentato lo spettacolo in molti teatri italiani fra i quali, per ben dieci giorni consecutivi, il Teatro dei Comici, a Roma

Prenotazione obbligatoria telefonando al 347 3621127  o scrivendo a ospitalacultura@gmail.com